Home
21 | 06 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2025 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
Lacco Ameno: Nessuna squallida speculazione sulla pelle delle donne PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
LaccoNews - Famiglia
Scritto da Peppe D'Ambra   
Giovedì 26 Gennaio 2006 22:26

Lacco Ameno: Nessuna squallida speculazione sulla pelle delle donne

Già da diversi mesi, la legge 194 che regolamenta la interruzione della gravidanza in Italia, e costata anni e anni di duro lavoro per fare la giusta informazione e farla approvare anche in Italia dopo che già veniva applicata in tutto il mondo, viene messa in discussione dalla parte più retriva del mondo cattolico. Questo mi potrebbe stare anche bene se non si venisse ad intaccare i diritti di tantissime persone che nulla vogliono avere a che vedere con questo mondo.

Io, e lo ripeto per l’ennesima volta, non mi sognerei mai di imporre a chicchessia la mia volontà; invece chi ha scelto di governare le persone grazie alla loro ignoranza (ma i tempi sono diversi) vorrebbe imporre il suo credo e la sua volontà per forza. Lotterò fino a quando avrò la forza perché ciò non accada più. Perché non si verifichi di nuovo l’aborto di classe, l’aborto possibile solo per chi ha soldi è può scegliersi il miglior medico e la migliore clinica, magari gestita dai cattolici, per interrompere la propria gravidanza. Le povere donne invece dovranno di nuovo recarsi dalle mammane e farsi infilzare dai ferri per fare la lana e morire dissanguate.
Questa legge come mi ricordava questa mattina il mio amico Achille della Ragione, ginecologo di fama e non obiettore, lontano dall’Italia, presenta due grossi paradossi: il primo che l’interruzione di gravidanza non può essere effettuata lontana dalle strutture pubbliche, dove, come ad Ischia, la stragrande maggioranza dei ginecologi che ivi operano si sono dichiarati obiettori di coscienza; il secondo è che per tutto il meridione esiste una sola clinica convenzionata e quindi riconosciuta in cui si può effettuare legalmente l’interruzione di gravidanza gratuitamente e si trova in provincia di Caserta la Clinica sant’Anna.
Ma il vero e proprio scandalo, forse anche più degli sciacalli che iniziano a speculare su questa vicenda per affossare una legge dello Stato Italiano, è rappresentato dal fatto che tutto questo è accaduto in una struttura pubblica da sempre gestita dagli uomini della sinistra, in una Regione gestita dalla sinistra e in una provincia gestita dagli uomini della sinistra; la stessa sinistra che nei dibattiti pubblici si dice paladina di questa legge e che poi nelle strutture pubbliche da lei gestite permette che accadono queste cose vergognose. Il vero scandalo è questo, senza nessun intento di minimizzare quello scoperchiato dalle servizio delle Iene e che se permettete questo giornale denuncia da anni e anni insieme a tante altre cose che rendono la nostra sanità sempre più uguale a quella del terzo mondo.
Sono anni e anni che denunciamo quello che è accaduto e continua ad accadere nelle commissioni pubbliche dove si decide il destino dei diversamente abili e non mi risulta che sia stata insediata fino ad oggi una commissione di indagine per scoperchiare tutto il marcio che vi è. All’indomani dello scandalo denunciato dal mass media nazionale insediano la commissione di indagine che alla fine non porterà a nessun risultato eclatante e chi dovrà fare la dolorosa e drammatica scelta della interruzione della gravità si troverà in ancora maggiore difficoltà. Nel lontano ’78 la prima legale interruzione di gravidanza fatta all’interno dell’ospedale A. Rizzoli, subito dopo l’approvazione della legge, allora abitavo ancora a Napoli, fu effettuata grazie al mio intervento di esponente del Partito Radicale insieme all’allora giovane ginecologo Dottor Attilio Conte, che sfidando i Baroni di allora e la gestione clericale della nostra struttura sanitaria portò avanti, applicando il metodo Karman, il delicato intervento. Proprio lo stesso dottor Attilio Conte ho trovato sempre disponibile per assistere, gratuitamente, tutte le donne più bisognose. Un appello a tutti gli uomini della cosiddetta sinistra isolana, chiediamo che la struttura pubblica sanitaria da oggi in poi venga messa nelle condizioni di dare le giuste e dovute risposte a tutte le donne ischitane. Poi possiamo anche iniziare la campagna elettorale con la coscienza a posto. Si inizi a rimuovere dal suo posto il direttore sanitario dell’ospedale Anna Rizzoli che ha permesso che avvenisse tutto ciò nella struttura pubblica senza preoccuparsi di provvedere a garantire che la legge venisse rispettata, i ginecologi fanno il loro gioco anche se sporco; il direttore sanitario deve garantire che tutto avvenga nel rispetto delle leggi vigenti. Avrebbe dovuto, infatti, cercare e mettere a disposizione della cittadinanza ginecologi non obiettori e affiancarli a quelli che si sono dichiarati tali.
Se non si vuole far finire tutto in una bolla d’aria incominci il vertice dell’ASL NA2 a garantire il rispetto di una legge dello Stato nella struttura pubblica.
Inizi il vertice che si dice di sinistra e accompagna i vari politici a fare campagna elettorale a fare ciò che la sinistra dice di garantire e tutelare soprattutto per quanto riguarda i diritti dei più deboli.

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Agosto 2012 21:12
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Giugno 2019  >>
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio